Imposta Personale, P.IVA e Mod 730

La maggior parte delle persone in Italia deve compilare la dichiarazione dei redditi, molti lo fanno da soli, molti usano un commercialista per presentare le dichiarazioni. Se lavori in proprio, quindi un lavoratore autonomo artigiano, una baby sitter e così via, dovrai avere una Partita IVA un codice fiscale personale.

Per la dichiarazione dei redditi, il contribuente può presentare la Dichiarazione dei Redditi o il Modello 730 (Mod. 730, dichiarazione dei redditi semplificata) sulla base di specifiche norme fiscali.

Mod. 730 In Italia il Mod. 730 è una dichiarazione dei redditi semplificata.

Può essere presentata solo per determinati redditi (cioè redditi soggetti a tassazione ordinaria) e il contribuente deve soddisfare le seguenti condizioni:

La persona fisica è fiscalmente residente in Italia nell'anno di deposito del Mod. 730 e nella precedente.

La persona fisica ha un sostituto d'imposta in Italia nel periodo di presentazione della dichiarazione dei redditi italiana.

La persona fisica non ha partita IVA.

Il principale vantaggio di questa dichiarazione dei redditi è che il contribuente non è obbligato a predisporre alcun calcolo; il saldo risultante dalla dichiarazione dei redditi viene direttamente trattenuto o rimborsato al dipendente nella busta paga italiana. I coniugi possono depositare il Modello 730 congiuntamente. Tale dichiarazione dei redditi deve essere presentata alle autorità fiscali italiane entro il 30 settembre tramite deposito elettronico.

Devi presentare le tasse annualmente, eventuali contributi previdenziali vengono detratti da qualsiasi imposta dovuta, quindi non paghi il doppio dell'imposta.

Nel caso Mod. 730 non è applicabile, il contribuente deve presentare la dichiarazione dei redditi italiana denominata Dichiarazione dei Redditi. Tale dichiarazione dei redditi deve essere presentata alle autorità fiscali italiane entro il 30 novembre tramite deposito elettronico. Le coppie sposate non possono depositare congiuntamente la Dichiarazione dei Redditi.

Sul reddito da lavoro dipendente, il datore di lavoro, in qualità di agente fiscale, effettua una ritenuta mensile sulla base delle aliquote applicabili al reddito annuo da lavoro. Il datore di lavoro è tenuto a rilasciare entro il 31 marzo dell'anno successivo una certificazione annuale di lavoro, cd Modello CU, attestante gli importi del reddito imponibile del dipendente e delle ritenute d'acconto operate nell'esercizio.

La maggior parte delle cose sono fatte da un commercialista. Ho scoperto che, cercando in giro, trovarne uno che parla inglese è difficile, quindi ho cercato altre opzioni, una che ho trovato era un'app che ha anche un portale web, dove si invia tutto online o tramite l'app e si registrano entrate e spese. In questo modo è più semplice perché puoi usare google translate se necessario, se il tuo italiano non è il migliore.

Ottieni 10€ di sconto sulla quota annuale, che parte da 169€ ma include anche l'apertura della tua P.Iva nel primo anno.

https://beta.taxmanapp.it/servizi/light?coupon=MI6-E2A-5QS

(Non si tratta di consulenza fiscale, si tratta solo di alcune informazioni su come funziona il sistema)

it_ITItaliano